Etnablog.altervista.org :)

Visitatore: 1246214
Welcome ospite
Menu di accessibilitÓ:
Dimensione carattere:

Home > Nebrodi > I Nebrodi
Contenuto della pagina:
02 Maggio 2007

I Nebrodi

L'indispensabile da sapere per le vostre escursioni.. 

lago-tre-arie.jpg lago-tre-arie2.jpg lago-pisciotto.jpg

I Nebrodi sono famosi e ben conosciuti qui in Sicilia soprattutto da coloro che amano andare in cerca di funghi e a coloro che amano girare in fuoristrada o mountainbyke su terreni terrosi e accidentati.

I Nebrodi sono meno impervi e difficili rispetto all'Etna.

lago-cartolari.jpg dorsale-nebrodi.jpg mitsubishi.jpg

Mentre per recarsi sull'Etna ├Ę necessario farsi bene i conti delle scorte di cibo ma soprattutto di acqua, i Nebrodi sono pieni di piccole sorgenti idriche, disseminate lungo il percorso.

Non di rado, mentre ne percorrete i sentieri, trovate la vostra strada solcata da un piccolo corso d'acqua che bisogna attraversare per proseguire.

In pieno relax potete fermarvi alla riva dei numerosi laghi e laghetti, sparpagliati lungo il cammino.

Non ci sono enormi discese e salite.

pajero.jpg pajero2.jpg

I Nebrodi hanno dei sentieri ben delineati e ben tracciati in cartina.

Mentre sull'Etna anche con una cartina militare 1:25.000 ci si pu├▓ confondere, qui sui Nebrodi la tipica cartina 1:50.000 del Touring Club ├Ę sufficiente, anzi, ├Ę quasi perfetta e pertanto ve la consiglio.

Nella stessa cartina del Touring, trovate addirittura già segnati i tragitti più comuni e consigliati.

Dal punto di vista naturalistico sono semplicemente meravigliosi e si stenta a credere che qui in Sicilia vi possa essere vegetazione cos├Č rigogliosa.

Se avete un buon fuoristrada potete percorrerne i sentieri in lungo e in largo.

Raccomandazioni:

- Se il vostro fuoristrada non ├Ę eccellente, non disponete di marce ridotte o ruote da fango, fate in modo di non essere da soli, ma con un altro fuoristrada che sia migliore del vostro, per tirarvi fuori da guai al bisogno. Buon fuoristrada o no, non conviene mai cimentarsi da soli sui Nebrodi, ma sempre almeno due vetture.

- Se vi cimentate a piedi, tenete conto che vi pu├▓ essere molto da camminare, anche se ├Ę pur vero che i dislivelli non sono notevoli come quelli sull'Etna.

- Cartina dei Nebrodi 1:50.000 del Touring + bussola pu├▓ essere sufficiente ma state sempre molto attenti alla direzione che prendete. La nebbia o la pioggia spesso sopraggiungono improvvise. La nebbia pu├▓ farvi perdere i chiari punti di riferimento visivi, ma la pioggia pu├▓ essere persino peggio,trasformando il manto dei sentieri in viscido fango, rendendo il vostro fuoristrada francamente ingovernabile. In casi simili le ruote da fango possono essere indispensabili, ma pu├▓ esserlo ancor di pi├╣ il fatto di essere accompagnati da altri fuoristrada guidati da gente esperta.

Ad ogni modo visitare i Nebrodi, in fuoristrada o a piedi, in mountainbyke o in moto, ├Ę sempre un'esperienza indimenticabile, soprattutto se vi trovate con una ottima compagnia, come quella che era con me questo 1 Maggio.

Descrizioni usate nelle foto: 
Postato da: Etnablog in Nebrodi alle 14:59

Permalink | Commenti(0)
Inserisci commento

Commenti:

Nessun commento. Vuoi essere il primo?
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti
*1 user online
Caricamento pagina: 0.02 s